jump to navigation

Non sei tu, sono io 22 giugno 2017

Posted by cioppy in esorcismi di stile, Patty d'Arbanville e colleghe.
add a comment

È capitato a tutte: conosci uno carino, uno a posto, di quelli goffi ma in modo carino, uno che ci prova sul serio, con garbo, che si sforza di ascoltarti anche se lo sai che vorrebbe solo baciarti.
Sì, a tutte.
E tutte ci siamo lasciate coinvolgere dal Chandler di turno, nonostante quelle camicie ridicole e quei modi da orsacchiotto, perché ci sentivamo bene, desiderate, al sicuro e ci faceva ridere. Per le migliori ragioni del mondo, in fondo.

(altro…)

Girl power 21 aprile 2017

Posted by cioppy in #roadtodreams, Nillapizzica (pensieri impuri in vitro), Patty d'Arbanville e colleghe, un favola di verità.
Tags: , , ,
add a comment

Stamattina, all’ora in cui di solito mi faccio il bidè, salgo su questo Freccia diretto a Torino e scopro, appena seduta, che nel salottino affianco a me si piazza un’allegra famigliola composta di Mammina, Paparino, figlia grande al massimo 6enne con lo sguardo di quella che è già stanca della vita e numero due fratellini gnomi di 3/4 anni.

(altro…)

Il sabato di formazione  8 ottobre 2016

Posted by cioppy in Patty d'Arbanville e colleghe, talvolta Gintonica.
Tags:
add a comment

Torno alle 2:30 a piedi. Passato Scalo San Lorenzo, casa non è distante, saranno 15 minuti, ma stanotte mi sembrano eterni, sarà che ho sbagliato lo stretching dopo la corsa.Mi strucco a grandi linee e svengo.
La sveglia è alle 6:30. Non ho ancora capito come sia possibile farcela.

Breve ispezione mentale: muscoli doloranti, tutti; occhi puliti; capelli in gran forma, il taglio nuovo è una bomba. Posso farcela, non fosse altro perché devo.
Esordio stagionale dei collant. Non la vivo benissimo. Tubino istituzionale, orecchini piccoli, contorno occhi a palate. I trucchi in borsa, un biscotto, acqua calda e limone. (altro…)

Fiò  21 novembre 2015

Posted by cioppy in Patty d'Arbanville e colleghe, unzip my body take my heart out.
Tags: , ,
add a comment

Fió, ha un pizzetto ricciuto che sporge appena dalla barba e porta gli occhiali. Fiò, in realtà, si chiama Vincenzo e i suoi genitori parlano con accento siciliano a differenza del figlio, bolognese senza ombra di dubbio. (altro…)

c’è di peggio 27 gennaio 2015

Posted by cioppy in Patty d'Arbanville e colleghe, unzip my body take my heart out.
Tags:
add a comment

jesusSai cos’è peggio, Selvaggia?
E’ peggio quando quella persona, quell’uomo di cui pensavi di poterti fidare, non tanto, giusto quel po’ che serviva a non mettere in dubbio il fatto che “più tardi” indicasse un momento nelle 36 ore successive, ecco, la cosa peggiore è quando quel mollusco non è solo una persona che vorresti nella tua vita e nel tuo letto ma è, prima di tutto, un amico che conosci da tempo. (altro…)

questa cosa qui 18 gennaio 2015

Posted by cioppy in Patty d'Arbanville e colleghe, unzip my body take my heart out.
Tags: , , , , ,
add a comment

FBYC acusticolì dentro ero una delle poche a sapere a cosa stavamo andando incontro. questo non toglie che la sberla a mano aperta e in piena faccia abbia preso anche me. forse soprattutto me. a pensarli in acustico, i FBYC, si fa un po’ fatica. perché il rischio è che, tolto il macello, le spallate, il muro di suono tra il paranoico e il cruento, finisce che rimangono solo il disagio, le sfighe, i magoni a non finire e che non ci sia tutta quella roba là di incazzo, di “io ve lo tiro addosso e voi me lo ritirate” che fa sì che nessuno ai loro concerti si senta davvero sfigato.

ci si sente legittimati a sventrarsi di dolore. solo in una maniera molto maschia e pelosa. (altro…)

tutto è perdonato 16 gennaio 2015

Posted by cioppy in esorcismi di stile, Patty d'Arbanville e colleghe.
Tags: , , ,
add a comment

kobane zerocalcare coverstamattina sono uscita prima di casa, non di molto, ma un po’ prima. avevo addosso una strana frenesia, un non so ché di voglia.
oggi c’era da comperare Internazionale con il raccontone di Zerocalcare del viaggio umanitario a Kobane, a sostegno della resistenza kurda.  (altro…)

il mare dentro 3 dicembre 2014

Posted by cioppy in Patty d'Arbanville e colleghe, unzip my body take my heart out.
Tags: , , , , ,
add a comment

“non m’importa di svoltare, vorrei solo rivedere il mare che è quello che conta per noi”

ci sono i giorni in cui ti pensi invincibile e quelli in cui non sai come ce la farai.
poi ci sono i giorni come questi, in cui più fai, più le cose che rimangono da fare aumentano, in cui dove ti giri fai un guaio e il momento dopo trovi un sorriso e una soluzione in tuo soccorso. (altro…)

il cassetto IMPREVISTI – tornare in ufficio senza passare dal VIA 26 febbraio 2014

Posted by cioppy in Patty d'Arbanville e colleghe, talvolta Gintonica.
add a comment

imprevisti monopoliDiciamocelo: la walk of shame della domenica mattina ormai è un dramma solo se vivi con mamma e papà. Altrimenti basta calibrare il rientro a casa con l’orario in cui i tuoi vicini sono a pranzo e il più è fatto. Il vero pericolo per la dignità e la professionalità è la serata improvvisata all’uscita dell’ufficio, quella “massì, dai, facciamoci una bevutina!” e ti ritrovi incosciente su un divano all’altro capo della città, che di tornare a casa non se ne parla a meno di non avere una scandalosa linea di credito per pagare un taxi.
In gergo Monopoli: “Torna in ufficio senza passare dal VIA

(altro…)

Scandal 11 novembre 2012

Posted by cioppy in Patty d'Arbanville e colleghe.
Tags: , , ,
add a comment

Quella bastarda di Shonda Rymes c’ha preso. Di nuovo.